La MilleMiglia vola sulle ali della beneficenza

L'“Ala di Gabbiano” esce dal museo per prendere parte alla corsa più bella del mondo e rendersi portavoce della beneficenza.

Alisolidali ha spiccato il volo prendendo parte all’edizione della MilleMiglia 2016 con la Mercedes-Benz 300 SL detta appunto “Ala di Gabbiano” che in quest’occasione si è trasformata in un ambasciatrice di bene.

Alisolidali ha spiccato il volo prendendo parte all’edizione della MilleMiglia 2016 con la Mercedes-Benz 300 SL detta “Ala di Gabbiano” che in quest’occasione si è trasformata in un ambasciatrice di bene.

In collaborazione con UBI Banco di Brescia, Trohpy Sponsor della Mille Miglia 2016, la nostra Ala di Gabbiano ha percorso miglia d'asfalto e di solidarietà, portando il suo messaggio a tutti gli appassionati che si riversano sempre numerosi sulle strade e accolgono con calore i piloti della Freccia Rossa.Un’avventura unica, un viaggio straordinario partito come da tradizione dalla città di Brescia e che si è snodato fra i sobborghi più belli d’Italia. 

A valorizzare ulteriormente questa iniziativa ci hanno pensato ospiti e testimonial d’eccezione del mondo della musica, dello spettacolo e dello sport come Max Pezzali, Mara Maionchi, Cristina Borra, Nadia Toffa, Margherita Granbassi, Maria Leitner e tanti altri.

L'“Ala di Gabbiano” ha portato il suo messaggio di solidarietà in tutto il paese, raccogliendo consensi e donazioni in tutte le principali piazze d’Italia, un grande progetto, che aveva lo scopo di raccogliere fondi per degli enti benefici: Fondazione Camillo Golgi e Voa Voa ONLUS Amici di Sofia.

L’intero ammontare raccolto attraverso le donazioni pervenuteci nei giorni della gara è stato devoluto per la ricerca e l’assistenza ai bambini affetti da sindrome rare. Sono state finanziate una borsa di studio sulle malattie rare e un percorso di aiuto per i genitori i cui figli hanno una di queste infauste diagnosi.


Scopri gli ultimi aggiornamenti sui progetti di Social Responsibility.

News